Come sta accadendo in tante parti di Italia anche nel nostro territorio sono in atto tentativi di truffa ad anziani che vengono contattati da sedicenti operatori di Croce Rossa che propongono un tampone Coronavirus a domicilio con l’intento di entrare abusivamente nelle abitazioni. «La Croce Rossa di Ivrea, così come altri Comitati in Italia, conferma che si tratta di vere e proprie truffe e consiglia, qualora contattati, di chiamare il 112 denunciando il tentativo ed ovviamente non acconsentire l’ingresso nella propria abitazione».
 
Anche da Ciriè l'appello è il medesimo. «Nel ricordare che in tema di Coronavirus i numeri utili da contattare sono il 1500 e solo in caso di effettiva necessità il 112, ricordiamo che nessuno può telefonare o presentarsi presso le abitazioni private per effettuare tamponi, valutazioni o qualsivoglia prestazione medica se non a seguito di una richiesta espressa da parte del cittadino al proprio medico di famiglia o al 112», fanno sapere dal Comune di Ciriè.   
 
Le Forze dell’Ordine invitano a prestare la massima cautela. «Per qualsiasi dubbio, consigliamo di contattare la locale Tenenza dei Carabinieri al numero 011.9214902 o la centrale operativa della Polizia Locale di Cirié al numero 011.9222295, attivo dal lunedì al sabato, dalle 8.00 alle 19.00», aggiungono da palazzo civico.

Galleria fotografica

Articoli correlati