IVREA - I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Firenze e della stazione di Campo di Marte hanno arrestato due uomini originari della provincia di Napoli che con un documento falso intestato ad un reale titolare di un conto corrente bancario, hanno tentato di effettuare un prelievo allo sportello di una banca fiorentina. A far scattare gli accertamenti è stato proprio il direttore della filiale, insospettito dalla richiesta dell'uomo.

I militari, appostati all’interno della banca, hanno quindi atteso l'arrivo del sospetto truffatore, poi l’hanno bloccato prima che potesse uscire. L'uomo, 38 anni, ha esibito il documento utilizzato per il tentativo di prelievo, risultato falso. Riportava tutti i dati di un ignaro cittadino di Ivrea, che è risultato un effettivo correntista della banca, con foto sostituita.

Nel frattempo è stato anche fermato il complice, un 48enne che aspettava in macchina poco distante dalla banca, pronto a fuggire. In auto sono stati recuperati 8000 euro in contanti oltre a ulteriori cinque carte d’identità e tessere sanitarie, tutte risultate false e intestate ad altre persone che risultano residenti in provincia di Torino. Secondo le indagini dei carabinieri i colpi sarebbero molteplici. I due devono ora rispondere di truffa, sostituzione di persona e possesso di documenti falsi.

Galleria fotografica

Articoli correlati