L'altra mattina sono stati distrutti due presepi in altrettante chiese centrali di Ivrea. Episodi inquietanti anche perchè la sequenza lascia senza dubbio intravedere la mano di qualche idiota. Gli incendi hanno riguardato le chiese di San Salvatore e San Maurizio in via Palestro e via Arduino. Andati distrutti anche due quadri di Tullio Alemanni. 
 
Interviene il Vescovo di Ivrea Edoardo Cerrato con questo messaggio: «Chi lo ha fatto? Più importante è capire che cosa si è inteso fare distruggendo col fuoco i Presepi nelle chiese cittadine di S. Maurizio e di S. Salvatore. Una risposta non è impossibile se si tiene conto di quanto è accaduto in questi giorni di festa natalizia anche altrove, dove abbiamo visto decapitate statuine del Bambino di Betlemme e della sua Madre Santissima. L’indagine arriverà forse a individuare i responsabili e a comprendere il movente». 
 
Le indagini della polizia locale sono al momento in corso: è possibile che qualche telecamere abbia ripreso l'azione dei vandali. «Per ora, trattandosi di profanazione e delle immagini sacre e delle chiese, chiedo ai fedeli della Città qualche atto di riparazione - aggiunge il vescovo - personalmente già l’ho fatto oggi stesso con un primo gesto: offrendo la statuetta del Bambino Gesù al bacio dei fedeli riuniti nella chiesa di Sant'Ulderico, per riparare l’offesa recata a Nostro Signore».

Galleria fotografica

Articoli correlati