Notte nazionale del Classico gremita di spettatori a Ivrea che hanno letteralmente invaso l’austero «Palazzo degli Studi» che ospita il Liceo Botta donando un'aria di festa ai numerosi eventi curati dagli studenti e dai professori. Molto seguita la conferenza del professor Tommaso Braccini docente di lingua e letteratura neogreca all’Università di Torino, dal titolo: «Gli altri mithoy: le fiabe di greci e romani».

Numeroso anche il pubblico esterno che normalmente assiste a tutte le iniziative pubbliche dello storico liceo cittadino, nonché degli associati agli “Amici del Botta” e anche studenti di altri istituti. La notte si è chiusa con la lettura emozionale  del “Fragmentum Grenfellianum”,  un frammento di papiro contenente un brano letterario in lingua greca antica di autore ignoto, noto come il “lamento dell'esclusa”, risalente alla fine del III secolo a.C. e ritrovato nel 1896 fra i Papiri di Ossirinco.

Galleria fotografica

Articoli correlati