Nella giornata di giovedì 29 novembre al laboratorio del Museo Tecnologic@mente, cinque classi dell'Istituto Comprensivo di Ivrea 1 hanno fatto conoscenza oggi con il “Microninja”, il primo computer a misura di bambino realizzato per i bambini da 8 a 13 anni da Olivetti, brand storico dell'industria italiana e polo digitale del gruppo TIM.  
 
Il laboratorio è stato svolto con l’obiettivo di sviluppare le competenze digitali al pari di quelle linguistiche e scientifiche e con due sessioni didattiche, una al mattino e una al pomeriggio, per dare la possibilità di provare il nuovo device e fare conoscenza con le nozioni base del coding. Con il mini-computer è possibile creare documenti per la scuola, effettuare ricerche su internet e avvicinarsi alla tecnologia in maniera attiva e guidata con la possibilità di interagire anche con la programmazione come parte integrante di un progetto studiato e sviluppato per bambini, genitori ed insegnanti. 
 
In un mondo di grandi cambiamenti tecnologici imparare a programmare diventa una competenza importante per essere cittadini consapevoli del futuro e protagonisti attivi del mondo. La giornata si è conclusa con la presentazione della piattaforma Scuolabook Network di Olivetti agli insegnanti del territorio, ma ha segnato anche l'inizio di una collaborazione tra la Fondazione Natale Capellaro e Olivetti che prevederà, in primis, la realizzazione di nuovi laboratori didattici. Il Presidente della Fondazione, Luciano Iorio, si è detto molto soddisfatto di questo nuovo percorso didattico e Gaetano di Tondo, Responsabile Institutional & External Relations di Olivetti ha così commentato: “È un’iniziativa importante, il primo passo di un percorso iniziato insieme che vedrà sempre di più la presenza di Olivetti nel mondo delle scuole e della didattica sul territorio, alimentando il filone dell’innovazione che è sempre stato il cuore di questa azienda”. (F.i.)

Galleria fotografica

Articoli correlati