La polizia di Ivrea ha ritrovato un sarcofago in una zona boschiva di via Monteferrando. L'allarme è scattato intorno alle tredici quando una donna, passeggiando con il proprio cane, si è trovata davanti quello strano contenitore e ha chiamato la polizia. Per fortuna non si trattava di una tomba: il sarcofago, adagiato su dei pallet, era stato temporaneamente sistemato ai margini di un'area verde dal proprietario, l'artista canavesano Ciro d’Angelo, che lo ha utilizzato domenica per un laboratorio di street art. Il sarcofago, realizzato a Cinecittà, è stato utilizzato in una rievocazione di cavalieri templari: benchè fosse un oggetto di scena era talmente credibile da trarre in inganno la signora che, spaventata, ha subito chiamato la polizia. A scoprire il proprietario del sarcofago sono stati proprio gli agenti del commissariato d'Ivrea che sono intervenuti sul posto dopo la curiosa telefonata al centralino delle emergenze.

Galleria fotografica

Articoli correlati