«Partire con Intercultura mi ha cambiato la vita!». A dirlo, sono gli oltre 70.000 studenti che in 64 anni di attività hanno partecipato a un programma scolastico internazionale di Intercultura, tra cui personaggi come Luca Parmitano, Samantha Cristoforetti, Antonio Scurati, Maria Concetta Mattei, Marco Balich, Luca Barilla e tanti altri. A Ivrea i volontari dell'Associazione hanno previsto un incontro informativo aperto a studenti e genitori, fissato Giovedì 24 Ottobre alle ore 21, presso la Sala Santa Marta in piazza Santa Marta.
 
Protagonisti dell'incontro saranno anche alcuni ragazzi appena rientrati dalle loro esperienze in Paesi diversi per raccontare che cosa significhi trascorrere una parte così importante della propria vita a contatto con un’altra cultura, tra sfide, difficoltà, benefici e bellissimi ricordi vissuti con nuovi amici provenienti da tutto il mondo. Sono oltre 60 le destinazioni in cui poter studiare e vivere accolti da famiglie selezionate, per un intero anno all'estero - o un periodo più breve.  Mete come Europa e USA, o come la Cina, l'India, la Russia, il Brasile, e tanti altri ancora. 
 
Attualmente dalla zona di Ivrea e Canavese sono all’estero 10 studenti dei licei Botta e Gramsci di Ivrea, liceo Martinetti di Caluso, liceo Moro di Rivarolo e si trovano in Argentina, Austria, Canada, Cina, Costa Rica, Filippine, Irlanda, USA e Svezia. Teresa, ad esempio, scrive dalla Svezia: “La Svezia è bellissima, [...] un paese dove regna l’indipendenza e il rispetto per tutto e tutti. [...] Appena arrivata ero molto preoccupata, perché sono molto timida ed introversa, e pensavo che avrei avuto grandi difficoltà ad integrarmi. Mi sbagliavo. Sto provando un senso di coinvolgimento e integrazione mai provato prima. Sto vivendo un’esperienza di potenziamento dell’autostima mai vissuta prima. Sto vivendo una nuova vita.”
 
Le iscrizioni online sono già aperte. Accedendo al sito www.intercultura.it , è possibile iscriversi fino al 10 novembre 2019 al nuovo bando di concorso 2020/21 per trascorrere un intero anno scolastico, un semestre, un trimestre, un bimestre o 4 settimane estive in uno degli oltre 60 Paesi di tutto il mondo. Sono disponiblili 1.500 borse di studio parziali o totali, che consentono la partecipazione ai programmi da parte degli studenti più meritevoli e bisognosi di sostegno economico.  Al rientro in Italia il giovane potrà proseguire regolarmente gli studi in seguito alla valutazione da parte del Consiglio di Classe. Intercultura certifica le competenze acquisite e tale documentazione potrà essere presentata a scuola. 
 
Chi desiderasse ricevere maggiori informazioni sull’incontro di presentazione e sulle attività di Intercultura a Ivrea può
contattare il Responsabile dei programmi di studio all’estero del Centro locale di Intercultura: Guido Rietti, al numero 3451790089 o alla mail partire@intercultura-ivrea.org. (F.b.)

Galleria fotografica

Articoli correlati