Gli agenti della polizia municipale, insieme ai vigili del fuoco e agli agenti del commissariato eporediese della polizia di Stato, hanno salvato, l'altro pomeriggio, un 44enne di Loranzè che ha tentato di togliersi la vita nelle acque della Dora. L'uomo, che secondo gli accertamenti degli investigatori starebbe attraversando un momento piuttosto delicato a causa di problemi famigliari, ha prima tentato di lanciarsi dal ponte vecchio.

Alcuni passanti, però, si sono accorti del gesto del 44enne e hanno immediatamente chiamato il 112. Quando la prima pattuglia della polizia locale è giunta sul posto, l'aspirante suicida è scappato a piedi verso piazza Gioberti.

Guadagnata la riva della Dora, l'uomo si è lanciato in acqua. Per sua fortuna, nonostante la forte corrente del fiume e il rischio di trovarsi in difficoltà, un agente della polizia municipale non ha esitato a lanciarsi in Dora per afferrarlo. Poi, insieme ad un collega e ai poliziotti del commissariato, sono riusciti a riportarlo a riva. Subito dopo il 44enne è stato affidato alle cure del personale del 118 per il successivo trasporto al pronto soccorso (immagine di repertorio).

Galleria fotografica

Articoli correlati