Avevano già caricato alcuni mezzi agricoli a bordo di un autoarticolato con targhe straniere, li stavano assicurando con dei tiranti quando gli agenti del commissariato di Ivrea li hanno scoperti. Nello specifico, si tratta di due trattori agricoli, privi di targhe e con numeri di telaio abrasi, uno dei quali aveva agganciata una trinciatrice. Un altro furgone, invece, stava per essere caricato sul camion mediante l’utilizzo di rampe da carico mobili.

Dagli accertamenti effettuati è emerso che i mezzi erano entrambi rubati. Il controllo nella banca dati, infatti, ha permesso agli agenti di scoprire che i due trattori erano stati prelevati da una ditta agricola valdostana e da una cascina privata del biellese. Tre persone sono state inseguite dai poliziotti mentre altre due sono riuscite a far perdere le loro tracce.

Sono tutti cittadini romeni, rispettivamente di 56, 31 e 27 anni. Nei loro confronti sono stati emessi tre fermi per i reati di ricettazione e riciclaggio. Le indagini della polizia sono al momento in corso per risalire all'identità dei due complici. Secondo i primi accertamenti la banda aveva organizzato un traffico di mezzi agricoli rubati tra Italia e Moldavia.

Galleria fotografica

Articoli correlati