Truffatori senza scrupoli speculano sui bimbi malati di tumore. L'allarme è dell'Ugi, l'unione genitori italiani contro il tumore dei bambini, sezione Ivrea-Aosta. «Ieri nelle varie attività commerciali di Ivrea diverse persone sconosciute si sono presentate a chiedere fondi per uno spettacolo pro Ugi - segnala la presidente della sezione Daniela Peretto - le ricevute rilasciate da queste persone sono false. A seguito degli spiacevoli episodi occorsi diffidate da chiunque si avvicini chiedendo denaro per Ugi o Casa Ugi e rivolgetevi alla polizia di Stato o ai carabinieri».

La presidente dell'Ugi al fine di prevenire ogni futuro abuso rende noto che a nessuno è stato conferito l'incarico di raccogliere offerte porta a porta o di sollecitare telefonicamente donazioni a favore dell'Ugi Onlus. Quanti desiderano sostenere l’associazione possono intervenire alle manifestazioni organizzate dall’associazione stessa e consegnare in quella sede le loro offerte oppure possono effettuare un versamento sul C/C IT07T 03268 30540 052155824240 presso Banca Sella.

Galleria fotografica

Articoli correlati