IVREA - I finanzieri della tenenza di Fossano (Cuneo) hanno arrestato l'altro giorno un professionista di Torino, Antonio Falvo, per aver concusso un imprenditore di Savigliano (VIDEO SOTTO). Le attività di indagine, sotto la direzione della Procura di Ivrea, sono partite dalla denuncia dell’imprenditore. Allo stesso erano state fatte diverse richieste indebite di denaro da parte del direttore dei lavori del cantiere dove operava l’impresa della provincia di Cuneo. Cantiere per le opere di ristrutturazione della piscina comunale di Ivrea. L'ingegnere, incaricato dal Comune di Ivrea, procrastinava la predisposizione degli Stati Avanzamento Lavori, che avrebbero consentito alla ditta saviglianese di vedersi corrisposto quanto dovutole per le lavorazioni eseguite facendo, nel contempo, pressanti richieste di denaro all’imprenditore. 
 
Il saviglianese si vedeva costretto, dunque, ad elargire la somma di 8 mila euro in 2 tranche al fine di non incorrere nella risoluzione a suo danno del contratto. Ciò in quanto i lavori venivano continuamente variati dall’ingegnere, con il solo fine di costringere l’imprenditore a consegnargli il denaro richiesto. Appostati nelle immediate vicinanze dei locali dove si sarebbe tenuto l’incontro, all’uscita dall’edificio dell’ingegnere, i finanzieri lo hanno sorpreso con un plico di seimila euro all’interno del soprabito. Il successivo riscontro dei numeri seriali del denaro contante ha permesso di appurare che le banconote erano esattamente le stesse che i militari avevano precedentemente segnato.
 
Nel video lo scambio di denaro filmato dai militari della guardia di finanza.

Galleria fotografica

Articoli correlati