Dolore e commozione per la tragica scomparsa di Ivan Ferrero, 37 anni, il vigile del fuoco in servizio al distaccamento di Ivrea che l'altra sera, sulla provinciale tra Borgomasino e Vestignè, ha perso la vita a seguito di uno spaventoso incidente stradale. Da quattro anni Ivan Ferrero era in servizio come autista a Ivrea, dopo aver vinto il concorso. L'altra sera stava tornando a casa quando è rimasto vittima dell'incidente sulla provinciale 78.

Lo schianto si è verificato martedì sera intorno alle 21. Solo a notte fonda papà Luciano e mamma Nadia hanno ricevuto la tragica notizia direttamente dal comandante provinciale dei vigili del fuoco di Torino, Marco Frezza, che ha fatto loro visita a Saluggia, nella casa di famiglia, con il triste compito di comunicare la morte del figlio. Appassionato di fotografia, sposato, dopo il servizio militare in corso Regina Margherita a Torino, Ivan Ferrero aveva lavorato nei distaccamenti di Vercelli e Livorno Ferraris prima di diventare autista a Ivrea.

Enorme il cordoglio dei colleghi che, in queste ore, hanno espresso alla famiglia il loro dolore per la tragica scomparsa del giovane collega. «Non ci sono parole per esprimere la tristezza e il dolore per la perdita di un nostro giovane collega del Distaccamento Permanente di Ivrea - scrivono dal distaccamento dei pompieri di Castellamonte - caro Ivan in tutti quelli che ti hanno conosciuto hai lasciato un caro ricordo della meravigliosa e bella persona che sei, altruista e professionale. "Che sei", si, perché per noi ci sei e ci sarai sempre sulle nostre partenze! Buon viaggio Ivan, veglia su tutti noi da lassù».

Oggi il sostituto procuratore di Ivrea, Chiara Molinari, dovrebbe concedere il nullosta per fissare la data dei funerali. Prima dell’ultimo saluto, i colleghi vigili del fuoco vorrebbero organizzare la camera ardente al distaccamento di Ivrea.

Galleria fotografica

Articoli correlati