Due casi di scabbia nelle scuole di Leini. La segnalazione, oggi, giovedì 14 novembre, è arrivata direttamente dalla dirigente scolastica Antonina Viola che ha avvisato le famiglie della situazione. Niente di particolarmente preoccupante ma i genitori sono stati invitati a controllare con cura i rispettivi figli per evidenziare con tempestività eventuali lesioni sospette o forti pruriti, specie nelle ore notturne. I due casi accertati a Leini hanno riguardato due studenti che frequentano la materna di via Dogliotti e la scuola elementare della frazione Tedeschi.

La scabbia è una malattia contagiosa della pelle. È causata principalmente da un acaro molto piccolo e di solito non direttamente visibile, che si inocula sotto la pelle del soggetto colpito provocando un intenso prurito allergico. Semplici e mirate le indicazioni per combattere la scabbia: lavare ad alta temperatura tutta la biancheria, i tappeti, i copridivani, le lenzuola, i coprimaterasso e le federe dei cuscini; lavare ad alta temperatura tutti i capi di vestiario, compresi asciugamani e accappatoi; eseguire un’accurata pulizia della casa.

Galleria fotografica

Articoli correlati