Ieri sera, tra le 20 e le 21, una delle due vetrine della sede di «Progetto Leini» in via Martiri della Libertà 8 è stata infranta da ignoti. «Poco prima delle 22 sono andato in sede per verificare e constatare il danno - spiega Francesco Faccilongo - ho avvisato subito i carabinieri che sono immediatamente intervenuti per accertare il fatto e raccogliere la denuncia. Durante i rilievi un abitante di uno stabile vicino ha dichiarato di avere sentito uno schianto e di essersi immediatamente affacciato al balcone per verificare l’accaduto».

Saranno gli accertamenti dei carabinieri a chiarire la dinamica dell'accaduto. «In quel momento transitava davanti alla nostra sede un automezzo carico di transenne metalliche di quelle usate per delimitare aree destinate a manifestazioni pubbliche. Alcune di esse sono state poi depositate in piazza Ricciolio. La nostra speranza è ovviamente che si sia trattato di un incidente del tutto involontario, nel caso venisse appurata la responsabilità del danno al passaggio di questo mezzo di trasporto e si possa così escludere il sospetto di un atto doloso nei confronti del nostro gruppo».

Galleria fotografica

Articoli correlati