Un ragazzo di 29 anni residente a Leini è stato denunciato dalla polizia municipale per oltraggio e diffamazione. Il giovane è stato protagonista di un post di insulti contro la polizia locale di Leini. Il messaggio, postato in un gruppo Facebook particolarmente affollato, è finiti dritto sulla scrivania del comandante dei civich. E' partita quindi la segnalazione alla procura di Ivrea.

Il 29enne, oltre ad insultare i vigili, aveva pesantemente criticato l'operato dei civich sull'uso dell'autovelox. Parole che, come detto, non sono passate inosservate al comando della polizia locale. Chi pubblica su Facebook o altri social network frasi ingiuriose, offensive, denigratorie atte a ledere l’altrui dignità rischia la reclusione fino ad un anno o una multa fino a 1.032 euro che può arrivare a 2 anni o 2.065 euro di multa qualora, oltre ad una offesa genericamente formulata venga anche attribuito un episodio o una condotta determinata.

Galleria fotografica

Articoli correlati