L'agenzia di pompe funebri era completamente abusiva. Lo hanno scoperto gli agenti della polizia locale di Leini nel corso di una serie di accertamenti in merito alle licenze di alcune attività commerciali. Secondo quanto hanno potuto verificare gli agenti, il titolare dell'attività, residente proprio a Leini, aveva aperto l'agenzia senza richiedere alcun permesso al Comune, utilizzando i locali di casa e un garage. Per questo motivo gli agenti lo hanno denunciato per abuso edilizio, mutamento di destinazione d'uso e violazione del regolamento di polizia mortuaria. A carico del soggetto è stata elevata anche una multa di 12 mila euro.

Nei guai anche il titolare di un concessionario d'auto, aperto senza le autorizzazioni necessarie. L'attività, infatti, era stata avviata su un terreno agricolo non adibito ad attività commerciale. I civich, oltre ad aver immediatamente bloccato l'attività, hanno anche sanzionato il titolare con 5200 euro di multa.

Nel corso dei controlli dell'ultimo mese, inoltre, gli agenti della municipale hanno anche multato cinque automobilisti immortalati dalle telecamere di videosorveglianza mentre scaricavano materassi, pneumatici, mobili e altra spazzatura in via Caselle, in un'area vicina al cimitero, sotto il ponte della 460 in frazione Tedeschi e in via San Maurizio. I cinque automobilisti, identificati grazie alle targhe dei rispettivi veicoli, hanno incassato una multa da 500 euro. A loro carico, inoltre, il costo della rimozione della spazzatura abusivamente gettata.

Galleria fotografica

Articoli correlati