LEINI - Ecco cosa ha fatto Carlo Aquilia: qualche giorno fa, mentre viaggiava sul suo camion, ha visto un'auto in fiamme a Leini sul ciglio della strada (link sotto). È sceso, si è avvicinato di corsa e ha visto la giovane conducente priva di sensi, sul volante. Con fatica, perché la macchina era accartocciata e bruciava, è riuscito a rompere il vetro e l'ha tirata fuori poco prima che l'auto bruciasse completamente. Le ha salvato la vita.
 
Oggi la sindaca di Settimo Torinese, Elena Piastra, Comune dove Carlo Aquilia abita, insieme alla giunta e alla presidente del Consiglio comunale hanno voluto incontrare l'autotrasportatore per consegnargli una pergamena e alcuni piccoli doni, simbolo della Città, per i suoi quattro bambini. «Grazie mille, ma non ho fatto nulla di che», ha detto. 

«Se passassimo meno tempo a guardare e più tempo a fare un gesto, molte cose cambierebbero - ha detto la sindaca Piastra - siamo orgogliosi di avere un concittadino come Carlo, che dice di non aver "fatto niente" e invece è un esempio per tutti noi».

Galleria fotografica

Articoli correlati