Una furiosa lite tra avventori ha fatto scattare, la scorsa settimana, la chiusura della discoteca «Kubo» di Leini. L'episodio violento, come certificato dall'intervento dei carabinieri della compagnia di Venaria Reale, si è verificato il 17 novembre intorno alle 2 quando, nei bagni del locale, i militari hanno trovato un giovane con tagli in testa e un occhio tumefatto, a suo dire picchiato da un gruppo di altri coetanei.

Il ferito è stato poi trasportato in ambulanza al Giovanni Bosco di Torino: è stato dimesso con una prognosi di trenta giorni per la lussazione di una spalla, fratture al volto e la distorsione di una gamba. Il giorno prima un altro episodio, certificato dai carabinieri di Ciriè, si era risolto con tre giovani finiti in ospedale, rispettivamente con prognosi di 40, 20 e 7 giorni. In base all'articolo 100 del Tulps, il questore di Torino, autorità di pubblica sicurezza, ha deciso per la sospensione di una settimana della licenza del Kubo.

L'attività è ripresa subito dal momento che la sospensione è andata avanti dal 19 al 26 di novembre.

Galleria fotografica

Articoli correlati