Domenica alle 15, nel palazzetto dello sport di via Volpiano a Leini, estremo saluto, con rito civile, ad Alice Bredice, la giovane mamma di 33 anni che il 29 aprile è stata uccisa dal marito Simone Cosentino a Ragusa. L'uomo, 42 anni, poliziotto in servizio alle volanti della città siciliana, si è poi suicidato. I due vivevano con due bambine di sei e sette anni.

E' stata proprio una delle figliolette a dare l'allarme dopo che l'uomo ha ucciso nel sonno la ragazza e si è tolto la vita. Una tragedia che, forse, si è scatenata a seguito della possibile separazione paventata dalla 33enne. Colto da un raptus, l'uomo ha sparato con la pistola d'ordinanza alla moglie che stava dormendo. Poi ha rivolto l'arma verso di se e ha fatto nuovamente fuoco.

Il papà Claudio e il fratello Alessandro, che gestiscono un negozio di parrucchiere a Leini, hanno deciso di riportarla in Piemonte. Gli stessi famigliari, per il funerale, hanno chiesto di non portare fiori: saranno loro a fornire indicazioni a chi parteciperà al funerale per eventuali donazioni a favore di associazioni di volontariato che combattono il femminicidio e la violenza di genere.

Galleria fotografica

Articoli correlati