Un risultato oltre le aspettative: si può descrivere in questo modo il fine settimana durante il quale la centrale idroelettrica Iren di Rosone, in Valle Orco, è stata aperta al pubblico nell’ambito delle Giornate FAI di Primavera. Quasi 900 persone, infatti, hanno affollato la centrale nel corso delle due giornate; la domenica, in particolare, sono state circa 600: per accontentare tutti, gli organizzatori hanno dovuto aumentare la frequenza di ingresso e la numerosit dei gruppi. 
 
I tecnici di Iren - insieme ai volontari del FAI - hanno condotto le visite strutturate in due momenti: la centrale è stata prima descritta tramite una presentazione che ha quindi consentito ai visitatori di comprendere meglio quanto hanno visto nel successivo sopralluogo. La maggior parte dei visitatori sono giunti da luoghi diversi dalla Valle dell’Orco, segno che l’eco dell' iniziativa ha superato il territorio limitrofo all’impianto e ha incuriosito il pubblico.
 
La centrale idroelettrica è molto conosciuta per l’architettura Liberty che caratterizza i suoi ambienti; da evidenziare, tuttavia, il fatto che i partecipanti hanno dimostrato vivo interesse anche per gli aspetti più tecnico-ingegneristici dimostrati dalle numerose e puntuali domande poste ai tecnici di Iren che si sono prestati come guide. 
 

Galleria fotografica

Articoli correlati