Peggiora la situazione del maltempo in Canavese. L'Arpa Piemonte ha diramato l'allerta arancione sulle zone nordoccidentali per locali allagamenti dovuti all'innalzamento dei corsi d'acqua e l'attivazione di frane a causa delle nuove precipitazioni. L'allerta arancione è estesa anche alle zone lungo l'asta del fiume Po e del fiume Sesia. Si tratta di un peggioramento deciso rispetto all'allerta gialla confermata questa mattina.

Il torrente Orco è tra i corsi d'acqua monitorati costantemente. A San Benigno Canavese aveva raggiunto il livello d'allerta già questa mattina. A Cuorgnè, Castellamonte, Rivarolo e Feletto (video sotto) corre veloce e ingrossato ma senza grossi problemi. E, per il momento, nonostante l'ondata di piena, è ancora a distanza di sicurezza da strade e ponti.

Nell'eporediese alcuni allagamenti in pianura dovuti a piccole esondazioni del torrente Chiusella.

La Città metropolitana di Torino apre nel pomeriggio la sala operativa di protezione civile: sorvegliati speciali torrenti e fiumi, a cominciare dalla piena del Po (monitorato già dai giorni scorsi) in crescita anche nelle prossime ore (ma già in forte decrescita a monte di Carignano alle ore 14), così come i torrenti Pellice, Orco e Ghiandone. Esondazioni sono possibili in tutte le zone interessate dall’allerta arancione, mentre nelle altre non sono da escludersi locali allagamenti.

Il video sotto è stato registrato questa mattina tra le 10.30 e le 12.15 a Cuorgnè, Castellamonte (tra Piova e Spineto), Rivarolo Canavese e Feleto. Ulteriori immagini video sono disponibili sulla nostra pagina Facebook.

Galleria fotografica

Articoli correlati