E' ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Chivasso un uomo di 40 anni, originario della Romania, ritrovato privo di coscienza, lunedì mattina, in via dell'Erpi a Tonengo di Mazzè. L'uomo è stato ritrovato all'interno di una ditta dove era ospite come custode. Era steso a terra, in uno stanzino, con un ematoma in testa.  

A dare l'allarme al 118 sono stati alcuni dipendenti della ditta. Il 40enne è stato portato all'ospedale di Chivasso in codice rosso. Le sue condizioni sono gravissime. Toccherà ai carabinieri di Caluso e agli ispettori dello Spresal dell'Asl To4 chiarire la dinamica dell'accaduto.

Secondo i primi accertamenti il 40enne sarebbe stato colto da un malore e, cadendo, avrebbe sbattuto violentemente la testa. Il trauma cranico sarebbe compatibile con una caduta accidentale.

Galleria fotografica

Articoli correlati