Nel fine settimana, seconeo le previsioni di Arpa Piemonte, le correnti in quota si disporranno da nordovest, determinando un episodio di foehn intenso e diffuso sulle Alpi nordoccidentali. Sulle creste di confine ed in alta valle sono attese nevicate anche moderate, mentre i venti di caduta soffieranno forti in media e bassa valle fin sulle pianure, accompagnati tuttavia da cielo prevalentemente soleggiato.

Dopo le precipitazioni di inizio settimana con episodi di pioggia su neve fino a 2100-2300 metri di quota, si sono instaurate condizioni meteorologiche prevalentemente stabili, ma con intensa ventilazione in quota. Il manto nevoso risulta distribuito irregolarmente a causa dei venti: sui versanti maggiormente esposti la neve è stata erosa ed affiorano vecchie croste da fusione e rigelo alternate a lastroni da vento molto duri.

Le croste da fusione e rigelo, le croste da vento e le croste da pioggia, data la loro ridotta scabrosità, possono costituire un pericoloso piano di scivolamento in occasione di nevicate future. Per il fine settimana è previsto un peggioramento del tempo soprattutto sulle zone di confine occidentali e settentrionali con un brusco rinforzo dei venti che potranno raggiungere intensità burrascose. Il grado di pericolo aumenterà sulla maggior parte dei settori e raggiungerà il 3-Marcato sulle zone di confine nord occidentali per la diffusa formazione di nuovi accumuli.

Galleria fotografica

Articoli correlati