Foto ufficiale sulla passerella della finish line e brindisi. Il team «Eeeh Ma Il Pandone» partito da Valperga quasi un mese fa ha raggiunto la Mongolia concludendo con successo il Mongol Rally 2018. Un viaggio lunghissimo a bordo di una Fiat Panda vecchio modello che non ha abbandonato lungo il percorso i valperghesi Davide Raschellà ed Edoardo Trione, 42 anni in due. Uno degli equipaggi più giovani di tutta la corsa. Un rally, va sottolineato, del tutto benefico senza tempi e classifiche ma con il solo obiettivo di raggiungere la Mongolia a bordo di auto... non proprio da rally!

«Siamo alla fine. Abbiamo varcato la finish line - scrivono sui social Edoardo e Davide - un ringraziamento a tutti quelli che ci hanno sostenuto e un saluto a tutti quelli che pensavano che non ce l’avremmo fatta... A tutti quelli che se lo domandano: il Mongol Rally è le persone che abbiamo incontrato, le gioie, le delusioni, le risate, la fatica, i paesaggi fantastici e le strade terrificanti. Grazie, grazie a tutti!».

Il team canavesano, partito il 14 luglio da Valperga destinazione Praga per lo "start" ufficiale, ha raggiunto la Mongolia nei tempi prestabiliti. Superando una serie di difficoltà tecniche e meccaniche che avrebbero messo ko chiunque non fosse animato da un sano spirito temerario. Un’idea folle che ha conquistato i due 21enni, desiderosi di vivere un’avventura unica e, al tempo stesso, fare del bene. Lungo il percorso i ragazzi hanno anche condiviso parte del viaggio con altri equipaggi impegnati nella traversata, superando montagne, strade sterrate, paesaggi incontaminati. Una vera e propria impresa. Missione compiuta!

Galleria fotografica

Articoli correlati