Comunità di Montalenghe in lutto per la prematura scomparsa dell'assessore Maurizio Matteini. Aveva solo 53 anni. E' morto domenica pomeriggio in ospedale a Chivasso dopo essere stato colto da un malore nel parcheggio del centro commerciale Bennet. Vi si trovava con la moglie quando si è accasciato a terra. Immediati ma purtroppo inutili i soccorsi. Era malato da tempo.

Apprezzato odontotecnico, da una decina d'anni abitava a Montalenghe. Estremamente ironico e anima del paese, nel direttivo della Pro loco e presidente della società di calcio locale, era entrato in giunta come assessore allo sport, politiche sociali e lavoro.

«E' mancato un grande amico - lo ricorda commosso il sindaco del paese, Valerio Camillo Grosso - una persona davvero speciale, sempre presente. E' stato l’anima dell’amministrazione comunale, una persona insostituibile per serietà e competenza. Con un grande senso dell’umorismo. Ha combattuto fino all’ultimo con una grandissima forza di volontà». Maurizio Matteini ha lasciato la moglie Elisabetta e i due figli. I funerali mercoledì mattina alle 10.30. Il sindaco Grosso proclamerà il lutto cittadino. Resteranno chiuse anche le scuole.

Galleria fotografica

Articoli correlati