Lotta tra la vita e la morte Gabriele Raimondi, 47 anni di San Giusto Canavese, l'uomo che oggi è rimasto gravemente ferito a seguito di una sparatoria avvenuta a Montalenghe, in strada San Giorgio. L'uomo si trovava all'interno del cortile di una villetta di proprietà di una famiglia sinti quando un commando armato ha aperto il fuoco scendendo da un furgone bianco. Ferito anche un brigadiere del nucleo operativo dei carabinieri di Ivrea che si trovava in quella villetta, insieme a un collega, per un sopralluogo.

È stato colpito di striscio a un braccio. Non è grave. Raimondi, invece, è stato colpito all'addome. E' stato trasportato d'urgenza in ospedale: le sue condizioni sono gravissime. Ancora non è chiaro perchè il 47enne si trovasse in quella villetta.

Il commando, subito dopo la sparatoria, si è rapidamente dileguato. I carabinieri della compagnia di Ivrea hanno organizzato diversi posti di blocco in tutta la zona. Al momento, però, non c'è traccia del furgone bianco. Gli accertamenti sono in corso. I carabinieri del nucleo operativo si trovavano in quella villetta di Montalenghe per un sopralluogo, su richiesta del padrone di casa che, in mattinata, si era accorto di un foro sospetto in un muro della villetta, probabilmente provocato da un altro colpo di pistola. Al momento le indagini non escludono alcuna pista. 

Galleria fotografica

Articoli correlati