MONTALENGHE - Un cassone pieno di rifiuti di ogni genere. E’ l’amaro bilancio dell’ennesimo inqualificabile episodio di inciviltà avvenuto in Canavese. I «maiali» sono entrati in azione, ancora una volta, a Montalenghe, dove hanno scaricato nei boschi e campagne del paese letteralmente di tutto.

Dopo essere corsa ai ripari, l’Amministrazione comunale ha duramente stigmatizzato quando avvenuto con un messaggio affidato alla piazza virtuale dei social: «Questa è la terza volta in poche settimane che l'amministrazione comunale interviene nei nostri boschi e campagne per rimuovere quantità esagerate di ogni genere di immondizia. Siamo davvero stufi di questo sfregio all'ambiente senza contare che i costi dello smaltimento li paghiamo tutti».

«È ora di finirla e questi maledetti farabutti che scaricano abusivamente e illegalmente devono ricevere pene severe – concludono dal Comune - Noi continuiamo a vigilare, multare, ripulire. Bisogna trovare un sistema per evitare questo orrore. Le nostre campagne, il nostro ambiente, i boschi sono risorse preziose, fondamentali, proteggerle e tutelarle è un dovere di tutti poterne godere senza immondizia è un diritto».

Galleria fotografica

Articoli correlati