«A quattro anni dall'ignobile gesto di imbrattamento del murale, dedicato a Giuseppe Prono, il nostro concittadino e compagno morto a Ceres nel 1944, ci rammarica portarvi a conoscenza del susseguirsi, nell'arco di 20 giorni, di gesti ignoranti, sempre a discapito dello stesso murale». Così l'Anpi commenta nuovi danneggiamenti all'opera realizzata per ricordare Giuseppe Prono.

«Atti offensivi alla memoria del nostro partigiano, qualcuno ha sradicato la targa in suo onore - spiegano dall'associazione Partigiani - sia noi della sezione Anpi di Montanaro, che il Comitato Restiamo Sani, ci auguriamo che sia un gesto limitato alle serate estive e goliardiche di "giovani montanaresi" annoiati. Ciò non toglie che il gesto, per quanto infantile, sottolinea l'assoluta mancanza di conoscenza della storia montanarese e dei suoi eroi».

Si era già discusso molto all'epoca dell'inaugurazione sul messaggio di quel murales. Tanto che, pochi mesi dopo la sua realizzazione, era stato imbrattato da mano ignota. Foto dell'Anpi Montanaro.

Galleria fotografica

Articoli correlati