Il 22 settembre si tornerà in aula per un'ultima volta nell'ambito del processo sull'omicidio della professoressa Gloria Rosboch di Castellamonte. Sarà il giorno della sentenza. Alla sbarra Roberto Obert, 55 anni di Forno Canavese (per lui la procura ha chiesto una condanna a vent'anni di reclusione), e soprattutto Gabriele Defilippi, 23 anni di Gassino, autore materiale dell'omicidio come lui stesso ha raccontato la scorsa settimana nel corso del processo. Per lui il procuratore capo d'Ivrea ha chiesto la condanna all'ergastolo. 
 
Oggi, dopo oltre tre ore di arringa, l'avvocato Giorgio Piazzese, difensore di Gabriele Defilippi, ha chiesto l'assoluzione del ragazzo perchè all'epoca dei fatti (gennaio dello scorso anno) non era in grado di intendere e volere. Piazzese, dopo aver sottolineato che Defilippi soffrirebbe di un parziale vizio di mente, ha sottolineato il cambio di rotta del proprio assistito che, dopo aver negato l'accaduto, è arrivato al punto di addossarsi completamente la responsabilità dell'omicidio.
 
Nel video sotto, che ritrae anche Defilippi e Obert che escono dal palazzo di giustizia di Ivrea, l'avvocato Piazzese spiega perchè ha chiesto l'assoluzione del ragazzo.

Galleria fotografica

Articoli correlati