La procura di Ivrea ha chiesto il rinvio a giudizio per Mario Perri, il 57enne di Rivarolo Canavese accusato di aver ucciso, la notte del 19 gennaio 2016, l'ex panettiere di Feletto, Pierpaolo Pomatto. Il corpo del 66enne venne ritrovato dai carabinieri nelle campagne della frazione Vesignano. L’uomo è stato giustiziato con un colpo di pistola alla testa, esploso dall’alto verso il basso.

Perri è stato arrestato il 12 febbraio dopo un mese di indagini da parte dei carabinieri di Rivarolo. Le analisi tecniche effettuate dai Ris di Parma hanno evidenziato la presenza di residui di polveri da sparo su un giubbotto utilizzato da Perri. Sono state inoltre evidenziate alcune impronte e profili biologici dell’arrestato anche sulla macchina della vittima. Elementi che hanno convinto il procuratore Crupi a chiedere il rinvio a giudizio. Perri, fino a questo momento, si è sempre dichiarato innocente.

Galleria fotografica

Articoli correlati