OZEGNA - L'idea è semplice: fornire supporto dall'alto alle forze dell'ordine impegnate nei posti di blocco sul territorio. Come? Con i droni. Il sindaco di Ozegna, Sergio Bartoli, e la collega di San Giusto Canavese, Giosi Boggio, hanno stretto una collaborazione con i piloti della squadra S.a.p.r. del Corpo Militare Speciale «Acismom» dell'Esercito Italiano. Così da domani, giovedì 26 marzo, i droni effettueranno voli di monitoraggio sul territorio del Comune di Ozegna e sul territorio del Comune di San Giusto Canavese. 

Tutto questo perchè, come dice il sindaco di Ozegna, negli ultimi giorni si è registrato «il comportamento indisciplinato di alcuni cittadini». Ottenuto il via libera dall'Enac, l'ente nazionale per l'aviazione civile, partiranno i pattugliamenti dall'alto. 

«I droni localizzeranno dall'alto eventuali passanti o auto in transito fornendo poi le coordinate alle forze dell'ordine al fine di facilitare i controlli e stanare chi ancora circola liberamente incurante delle restrizioni e dei divieti», fanno sapere le due amministrazioni comunali. 

Galleria fotografica

Articoli correlati