Negli ultimi giorni sono stati intensificati, da parte dei carabinieri, i controlli e le perquisizioni a casa di persone pregiudicate alla ricerca di armi clandestine o detenute illegalmente. Due persone sono state arrestate, a vario titolo, per detenzione di armi e munizioni e ricettazione.

In particolare, i militari della stazione di Mathi hanno arrestato Filippo Davide T., 46 anni, abitante  a Mathi, perché nella propria abitazione sono state trovate una pistola Walther munita di tre caricatori vuoti, una carabina cz mod. 452-2 calibro 22 lr, munita di caricatore vuoto, e 2633 proiettili calibro 22.

I militari di Strambino, a Palazzo Canavese, hanno arrestato Domenico M., 47 anni. La perquisizione ha permesso di sequestrare un revolver 357 Magnum (nella foto) rubato a Settimo Torinese. Entrambi ora sono agli arresti domiciliari anche se le indagini non sono ancora finite. Le armi sono state inviate al Ris di Parma per verificare se possano essere state utilizzate in passati o recenti episodi di cronaca.

Galleria fotografica

Articoli correlati