PARELLA - La Osai Spa, società attiva nella progettazione e produzione di macchine e linee complete per l’automazione, ha firmato un accordo con Iren Ambiente per la fornitura di un impianto innovativo per il trattamento di Raee (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche). L’operazione si concretizzerà nella realizzazione del primo impianto in Italia per l’estrazione, la selezione e il recupero dei metalli preziosi presenti all’interno di schede elettroniche Raee, tra i quali oro, argento, palladio e rame. 

L’impianto prevede due fasi di lavoro: la prima dedicata al disassemblaggio delle schede, la seconda alla separazione e affinazione dei metalli preziosi tramite un processo idro-metallurgico. Entrambe le fasi si caratterizzano per alti livelli di efficienza e bassi impatti ambientali, grazie alla tecnologia sviluppata da Osai all’interno del progetto di urban mining "Re4M", in combinazione con le tecnologie del proprio partner Btt Italia Srl.

L’impianto, che sarà operativo dal secondo semestre del 2023, verrà realizzato all’interno del polo dedicato all’economia circolare che Iren sta sviluppando in Toscana, nel comune di Terranuova Bracciolini (provincia di Arezzo). La collocazione geografica dell’impianto faciliterà inoltre possibili sinergie industriali con l’importante distretto orafo aretino. 

«L’accordo con Iren rappresenta per noi un momento storico. Osai ha sviluppato una tecnologia estremamente innovativa per il trattamento dei Raee, grazie alla trentennale esperienza nell’automazione di processo. Siamo felici che una azienda importante come Iren abbia colto l’importanza di questa tecnologia e abbia deciso di iniziare questo percorso con noi. Oggi nasce e si concretizza la prima applicazione Osai dedicata al mondo della Circular Economy e rivolta ad uno dei maggiori player del panorama italiano. Non possiamo che essere soddisfatti e ottimisti guardando al futuro, avendo di fronte questo nuovo percorso di opportunità rivolto all’economia circolare e alla sostenibilità ambientale”, afferma Fabio Benetti, Amministratore Delegato di Osai.

Galleria fotografica

Articoli correlati