Un ergastolo e 57 anni di carcere. E' quanto richiesto dalla procura di Ivrea, come condanna, per i quattro imputati nel processo sull'omicidio dei pastori di Chivasso. Alla sbarra Daniele Bergero, 26 anni di Front Canavese (avvocati Gardella e Sommariva), Romano Bergero, 34 anni di Foglizzo (avvocato Celere Spaziante), Piero Bergero, 31 anni di Oglianico (avvocato Celere Spaziante), e Alex Bianciotto, 30 anni di Mercenasco (avvocati Enrico Scolari e Federica Ranieri).

Nel dettaglio è stato chiesta una condanna all'ergastolo per Piero Bergero; vent'anni di carcere per Romano e Daniele Bergero; 17 anni e otto mesi per Alex Bianciotto. Sono queste le richieste formulate ieri, in tribunale a Ivrea, dal pubblico ministero Giuseppe Drammis per il duplice omicidio avvenuto il 24 ottobre 2017 nelle campagne di Castelrosso, vicino a Chivasso.

Le vittime, Costel Cornel Calinciuc, 38 anni, e Doru Olaru Constantin, 28, pastori, vennero uccisi a sprangate. I quattro (nella foto) agirono in risposta ad un'aggressione portata a termine da tre persone, un paio di giorni prima, ai danni di un altro componente della famiglia Bergero. Per quell'episodio sono indagati i due datori di lavoro e il fratello di una delle vittime. I primi due hanno già deciso di patteggiare la pena per lesioni aggravate.

Prossima udienza il 29 gennaio con la replica delle difese quando il giudice per le udienze preliminari, Marianna Tiseo, sentirà gli avvocati delle famiglie delle vittime e una delle difese, mentre per il 12 febbraio è prevista la conclusione della discussione e probabilmente la pronuncia della sentenza. (Marco Mussini)

Galleria fotografica

Articoli correlati