Le fiamme che da oggi pomeriggio stanno tenendo impegnati volontari Aib e vigili del fuoco hanno intaccato, purtroppo, la riserva naturale del Sacro Monte di Belmonte. Il fronte delle fiamme è arrivato fino a lambire il santuario, dove le squadre dei volontari hanno lavorato a lungo per tenere il rogo a distanza di sicurezza. Decine e decine i lanci effettuati con l'elicottero (nel video). Purtroppo la vegetazione secca a causa dell'assenza di precipitazioni e un leggero vento sulla sommità delle colline non hanno per nulla aiutato le operazioni di spegnimento.

Solo grazie al pronto interventi di Aib e pompieri, comunque, la situazione è sempre rimasta sotto controllo. Tuttavia serviranno ancora parecchie ore per spegnere tutti i focolai e dichiarare chiusa l'emergenza. Poi si passerà alla conta dei danni alla vegetazione dell'area protetta. Indagini in corso sulla natura dell'incendio. Secondo i primi riscontri, però, il fuoco sarebbe partito quasi contemporaneamente da due o tre punti diversi. Segno che, probabilmente, dietro l'ennesimo allarme incendi in Canavese, c'è la mano di qualche sconsiderato piromane.

Galleria fotografica

Articoli correlati