Questa mattina i volontari della dodicesima delegazione Canavesana del Soccorso Alpino, i carabinieri della compagnia di Ivrea e i vigili del fuoco stanno svolgendo una ricerca persona sulle montagne attorno a Pont Canavese. Le ricerche sono finalizzate a rinvenire tracce relative alla scomparsa di Elisa Gualandi, la donna che è uscita di casa, da Pont Canavese, il sei giugno 2018, ed è come sparita nel nulla. Nelle settimane successive alla scomparsa, anche grazie a una serie di appelli lanciati dalla famiglia, la procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per sequestro di persona. Un atto dovuto per procedere con gli accertamenti.

Si è indagato a lungo sulla scomparsa della 54enne che si era da poco trasferita a Pont, lasciando il caos della città per ricominciare una vita. Quel mercoledì qualcosa è andato storto. La Gualandi, che viveva sola con i suoi gatti, è uscita di casa e non vi ha più fatto rientro. Per settimane sono andate avanti le ricerche, a Pont come nei dintorni, fino a Rivoli e Torino. Un mistero insoluto: la donna è stata come inghiottita nel nulla. E non hanno avuto riscontro nemmeno gli appelli della sorella alla trasmissione di Rai Tre, «Chi l'ha visto».

Galleria fotografica

Articoli correlati