Scontro in aula tra legali nel corso del processo a carico di Caterina Abbattista, madre di Gabriele Defilippi, accusata di concorso in omicidio e truffa. Questa mattina, in tribunale a Ivrea, la difesa (avvocati Zancan e Levi) ha chiesto di acquisire gli interrogatori ed il confronto videoregistrato tra i due assassini della professoressa Gloria Rosboch, Gabriele Defilippi e Roberto Obert, entrambi già condannati a 30 e 19 anni col rito abbreviato.

Chiamati al processo contro Caterina Abbattista, però, i due si sono entrambi avvalsi della facoltà di non rispondere. Parte civile e accusa si sono opposti alla richiesta della difesa. Ora sarà la Corte a decidere sull'eventuale acquisizione degli interrogatori prima della prossima udienza, già fissata per il 27 marzo.

Intanto il procuratore capo Giuseppe Ferrando ha fatto sapere, al termine dell'udienza di questa mattina, che l'ambasciata americana risponderà non prima del 20 aprile sulla richiesta di rogatoria internazionale presentata dalla procura di Ivrea per poter esaminare una serie di messaggi intercorsi sui social e via e-mail tra Gabriele Defilippi e la madre. Messaggi che i due, sui rispettivi computer, hanno distrutto ma dei quali è rimasta sicuramente traccia negli archivi di Facebook e Google.

Prima della consegna alla procura di Ivrea, però, il materiale dovrà essere valutato dagli esperti dell'Fbi per escludere che la consegna «possa rappresentare un pericolo per la sicurezza nazionale». (Marco Mussini)

Galleria fotografica

Articoli correlati