Continua ad essere al centro dell'attenzione il caso della frana che minaccia la circolazione sull'autostrada A5. Da domenica il traffico è ripreso regolarmente su entrambi i sensi di marcia, ma presto ci sarà un tavolo di lavoro al quale parteciperanno le Regioni Piemonte e Valle d'Aosta, la Città Metropolitana, Anas, Ativa e i sindaci dei Comuni coinvolti.

Nel frattempo, giovedì 27 l'assessore regionale ai Trasporti e Infrastrutture Marco Gabusi effettuerà un sopralluogo tecnico a Quincinetto. «Si tratta di un primo incontro esplorativo - afferma - E' un segnale di attenzione verso il territorio interessato». Segnale accolto positivamente dal consigliere regionale della Lega Mauro Fava.

«Si vede sin da subito un netto cambio di passo della Regione rispetto a prima - afferma - Ce n'è bisogno, dopo che il nostro territorio è stato ignorato per cinque anni dal governo del Pd». E proprio ai democratici sono rivolti gli strali del senatore Cesare Pianasso, che non ha gradito le esternazioni del presidente dell'Anci (e neo-eletto consigliere a palazzo Lascaris) Alberto Avetta ad alcuni media sull'«inaccettabile ritardo per un problema che era noto da anni».

«Mi fa specie  leggere l'indignazione di certii esponenti del Pd che avrebbero avuto tutto il tempo e il modo di richiedere un intervento negli anni scorsi, sia della Regione guidata da Chiamparino, sia dei governi Letta, Renzi o Gentiloni - critica il senatore - Il Pd mi sembra solo in grado di criticare gli altri per quello che non è stato in grado di fare quand'era in maggioranza».

Galleria fotografica

Articoli correlati