RIVARA - Sognava di diventare un vigile del fuoco. Così questa mattina, alla Messa per il piccolo Andrea celebrata nel parco di Villa Ogliani a Rivara, i vigili del fuoco erano presenti per tributargli un doveroso saluto. Sono stati attimi di commozione alla vista delle divise. Anche perchè il ricordo di Andrea Baima Poma, l'undicenne strappato alla vita dal padre ormai un mese fa, è ancora più che vivo in tutta la comunità rivarese.

La mamma aveva chiesto nei giorni scorsi la presenza dei pompieri al ricordo del figlioletto e la squadra di Rivarolo, in rappresentanza di tutti i vigili del fuoco, non ha fatto mancare la sua presenza insieme ai rappresentanti del comando di Torino.

«Andrea, il tuo sorriso illumina i nostri giorni», hanno scritto famigliari e amici nello striscione piazzato di fronte a Villa Ogliani. Quel dramma, che ha sconvolto Rivara e tutto il Canavese, qui non lo ha dimenticato nessuno. Lo si è letto negli occhi di chi ha partecipato alla Messa, compresi quelli degli amici dell'undicenne. Erano stati proprio loro, durante il funerale, salutando il ragazzino con una serie di toccanti messaggi, a ricordare il suo sogno di diventare vigile del fuoco.

Galleria fotografica

Articoli correlati