Se siete convinti che certi «cinquantini» durino in eterno, avete probabilmente ragione... Un 33enne di Pratiglione, originario della Romania, è stato arrestato dai carabinieri di Rivara per resistenza a pubblico ufficiale. A scatenare l'ira dell'uomo è stato un controllo dei militari dell'Arma in piazza Martiri della Libertà a Rivara, durante il quale il 33enne è stato controllato in sella ad un motorino «Ciao» della Piaggio privo di targa. Un motorino vecchio di quasi 30 anni...

Nel corso degli accertamenti di rito, l'uomo ha dato in escandescenza. Prima ha tentato di riaccendere il motorino per darsi alla fuga, poi, preso un accendino dalla tasca dei pantaloni, ha svitato il tappo del serbatoio e ha provato a dare fuoco al Ciao. I carabinieri, in entrambi i casi, sono riusciti a fermarlo. Una volta in caserma, però, il 33enne ha continuato nella sua condotta sopra le righe, arrivando ad aggredire i militari. Uno è stato anche costretto a farsi medicare al pronto soccorso.

Dopo l'arresto, il Gip del tribunale di Ivrea ha disposto che l'uomo dovrà presentarsi tutti i giorni dai carabinieri. Resta da chiarire, invece, la provenienza del motorino che, stando al numero di telaio, è stato rubato in Veneto addirittura nel 1990. In questi 28 anni ha girato per tutto il nord Italia prima di arrivare in Canavese. Il mezzo è stato sequestrato e nelle prossime ore i carabinieri tenteranno di risalire al legittimo proprietario. La posizione del 33enne, quindi, potrebbe ulteriormente aggravarsi nelle prossime ore.

Galleria fotografica

Articoli correlati