RIVARA - Tornano a far sentire la propria voce una decina di famiglie residenti nella località Gerbido di Rivara, che denunciano una situazione di criticità e abbandono in merito ai servizi essenziali. Una situazione di cui vi parlammo già quattro anni fa: purtroppo, da allora, non è cambiato nulla. 

«Dopo esposti alle autorità, incontri con i comuni di Rivara e del confinante Busano, l'invio di diverse lettere e solleciti, nulla è cambiato - confermano i residenti - la situazione della località Gerbido di Rivara peggiora giorno dopo giorno. Le famiglie sono costrette giornalmente a percorrere la strada che porta alle abitazioni in una situazione di costante pericolo, passando sotto le piante di alto fusto con rami di grosso diametro secchi e pericolosi, che in diverse occasioni si sono staccati cadendo a terra. Solo per caso non si è verificata una tragedia. Non possiamo continuare a giocare alla roulette russa aspettando che accada il peggio. Non è accettabile che un’amministrazione abbandoni i propri cittadini non prendendosi carico dei loro problemi come dovrebbe».

Nell'ultima comunicazione inviata dal Comune di Rivara, nessuna risposta ai residenti in merito ai servizi che non ci sono: fogne, metano e varie situazioni di pericolo. «Il comune di Rivara scarica di fatto noi cittadini che abbiamo la sfortuna di abitare non in centro paese ma in una borgata e come tali dobbiamo risolvere da soli i nostri problemi», aggiungono i residenti. 

Per denunciare lo stato delle piante, ad esempio, ad inizio 2021 i residenti avevano contattato anche i carabinieri forestali che già allora, per competenza, li rimandò al sindaco di Busano. «Più volte contattato il Comune di Busano sia per evidenziare il problema di cui sopra sia per altri problemi come la pulizia dei fossi, lo sgombero della neve, la riparazione della strada, ha risposto che il personale addetto a tali attività più volte ha tentato di lavorare ma è stato bloccato e rimandato indietro da una residente che sostiene che la strada sia sua. Ricordiamo che la strada in questione, l’unica che porta alle nostre abitazioni, è da almeno 40 anni attraversata dai residenti del Comune di Rivara, da quelli del Comune di Busano, dagli operatori dei servizi quali rifiuti, acque, telecomunicazioni, corrieri, poste configurandosi a tutti gli effetti come una strada privata ad uso pubblico».

«Ci troviamo purtroppo al solito punto, dove si aspetta che sia il Comune di Busano a risolvere la questione di noi residenti a Rivara, ma lo stesso Comune ci rimanda a quello di Rivara per appartenenza. Insomma, ad oggi aspettiamo solo che accada una tragedia affinché qualcuno si muova per risolvere la situazione». Le immagini confermano che sono nate addirittura delle collinette artificiali che trattengono l'acqua dei campi deviandola verso le abitazioni, dato che i fossi sono ormai tutti chiusi e i rami sovrastano la strada. 

Galleria fotografica

Articoli correlati