Se tornassi indietro studierei di più... Quante volte ci è capitato di dire o sentire questa frase, perché ci rendiamo conto che raggiungere maggiori livelli di istruzione significa avere più opportunità nel mondo del lavoro. Progredire professionalmente e riqualificarsi per cambiare impiego sono esigenze sempre più presenti nella nostra quotidianità ed è per questo che risuona fondamentale, e in linea con i cambiamenti economici e sociali, il cambio di prospettiva di un apprendimento lungo tutto l’arco della vita e capace di valorizzare tutte le esperienze delle persone. La risposta a questa esigenza è complessa e la scuola pubblica accetta la sfida proponendo istruzione e formazione di base agli adulti attraverso i CPIA.

I centri provinciali per l’istruzione degli adulti sono scuole statali specializzate dov’è possibile prendere il diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media). Oltre a provvedere all’assolvimento dell’obbligo di istruzione, i CPIA hanno una vocazione ampia e internazionale, con l’obiettivo di fornire a tutti coloro che abbiano compiuto 16 anni le competenze di base necessarie per accedere a percorsi professionalizzanti o di migliorare e ampliare le proprie abilità e competenze. La sede di Rivarolo del CPIA 4, attiva da tre anni nella sede di Villa Vallero, in c.so Indipendenza 68, apre le iscrizioni a partire da lunedì 9 settembre. La segreteria è aperta dal lunedì al giovedì, dalle ore 9.00 alle 18.00, ma è anche possibile utilizzare il sito internet all’indirizzo www.cpia4torino.edu.it.

Il CPIA di Rivarolo offre corsi di italiano come seconda lingua con certificazione valida ai fini di legge, rivolto ai cittadini stranieri che vivono sul territorio ed è sede di corsi di preparazione agli esami CILS (Certificazione di italiano come lingua straniera) dell’Università per Stranieri di Siena. In raccordo con la sede centrale di Chivasso, il CPIA 4 è anche attivo nell’ambito delle politiche attive del lavoro, dialoga con i soggetti operanti sul territorio ed effettua un servizio di orientamento e di consulenza alla riqualificazione professionale. Oltre a questo, l’offerta formativa prevede l’attivazione di corsi di lingue straniere (inglese, francese, spagnolo), preparazione per il conseguimento delle certificazioni PET e FIRST, informatica di base e avanzata e moduli settoriali e professionalizzanti, come l’imminente corso breve di introduzione ai temi delle professioni di servizio sanitario alla persona, con inizio martedì 10 settembre in orario 9.00–12.00.

Galleria fotografica

Articoli correlati