Ancora finti tecnici in giro per il Canavese pronti a truffare anziani soli. Le ultime segnalazioni sono di questa mattina a Rivarolo Canavese dove, in diverse abitazioni, si sono presentato due giovani ben vestiti che si sono spacciati per dipendenti dell'Aem, l'azienda elettrica municipale.

L'Aem, per la verità, non esiste più già da qualche anno: nel 2006, dalla fusione fra AEM Torino e AMGA Genova, è nata Iride che, nel 2010, a seguito della fusione con Enia, è diventata l'attuale Iren. I due presunti truffatori si sono quindi presentati ad alcuni rivarolesi con la sigla di un'azienda che non c'è più, chiedendo di poter dare un'occhiata alle bollette dell'acqua.

Non essendoci controlli in corso in città, l'invito, in caso dovessero suonare a qualche altro campanello, è di chiamare subito le forze dell'ordine. Senza aprire la porta di casa. E' possibile contattare i vigili urbani di Rivarolo al numero verde 800985331 oppure chiamare direttamente i carabinieri attraverso il 112. Occhi aperti...

Galleria fotografica

Articoli correlati