Grazie al protocollo d’intesa, stipulato all’inizio del 2018, tra il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) e l’ Unione Nazionale Pro Loco d'Italia (UNPLI), gli Enti turistici hanno la possibilità di accogliere studenti in stage dagli Istituti di istruzione secondaria.
L’alternanza scuola-lavoro, obbligatoria per tutti gli studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori, è uno dei punti chiave della legge 107 del 2015. Questo percorso offre agli studenti il vantaggio di inserirsi in contesti lavorativi, per stimolare la propria creatività e la comprensione delle attività svolte all’interno di un’organizzazione. L’U.N.P.L.I. e il M.I.U.R. si impegnano, non solo a inserire i giovani nel mondo  lavorativo, ma si prefiggono l’obiettivo di far loro apprendere i valori dell'amicizia e della leale collaborazione, attraverso la cultura del volontariato giovanile. 
 
Presso l’Ufficio turistico gestito dalla Pro Loco, gli studenti svolgono ormai da anni attività di segreteria e di accoglienza del pubblico, scoprendo anche come è organizzato un ente turistico e quali attività si compiono al suo interno (organizzazione di eventi o corsi di formazione, promozione di imprese e prodotti locali). Guidati dai volontari del Servizio Civile Nazionale, di età compresa tra i 18 e i 28 anni, gli studenti di alternanza scuola-lavoro hanno la possibilità di apprendere l’importanza del patrimonio storico-artistico, paesaggistico, enogastronomico e socioculturale del territorio.
 
Quindi, nel caso specifico della Pro loco di Rivarolo, l’alternanza scuola-lavoro è un’occasione di incontro e confronto tra giovani, che seguono due percorsi differenti, ma si trovano a condividere un’esperienza formativa dal punto di vista lavorativo, personale e scolastico. Quest’anno, dall’ 11 giugno al 13 luglio, i quattro ragazzi provenienti dall’Istituto di Istruzione XXV Aprile-Faccio di Cuorgnè, Lorenzo Dianati (3° anno), Asmae Ramli (4° anno), attualmente in servizio e altri due studenti che li sostituiranno nel mese di luglio, si focalizzano sul rinnovamento del sito internet della pro loco, inserendo nuovi contributi ed effettuando le traduzioni degli stessi in lingua inglese, spagnola e tedesca. Inoltre gli studenti partecipano alla realizzazione di una parte del progetto “curiosità rivarolesi” ideato dalle volontarie del Servizio Civile che ha come obiettivo la riscoperta delle particolarità legate alla città di Rivarolo e si occupano della riscoperta di percorsi percorribili in mezzo alla natura tra le frazioni della città. L’ importanza del progetto  alternanza Scuola-Lavoro risiede nel fatto che i giovani possano comprendere i valori del lavoro, del volontariato ed eventualmente dare il cambio alla generazione che tuttora gestisce e lavora per rendere migliore il proprio territorio.
 
Nella foto, i ragazzi che stanno svolgendo il servizio, da sinistra: Isabella Gallo (Volontaria del Servizio Civile Nazionale), Lorenzo Dianati (studente), Asmae Ramli (studentessa) e Giulia Cordo' (Volontaria del Servizio Civile Nazionale).

Galleria fotografica

Articoli correlati