Galleria fotografica

RIVAROLO CANAVESE - Si torna in aula il 16 aprile 2024 per il processo d'appello, a Torino, relativo alla morte di Guido Zabena, l'operaio di Favria morto annegato nel sottopasso tra Rivarolo e Feletto nel luglio del 2018. In primo grado il tribunale di Ivrea ha condannato il sindaco Alberto Rostagno, gli assessore Diemoz e Schialvino, il capo della polizia locale Cavallo e l'ex capo ufficio tecnico Colombo per omicidio colposo. E' stata inflitta loro una pena di 12 mesi. Zabena, quella notte, entrò nel sottopasso con la propria auto durante un violento temporale e rimase bloccato nel tunnel a causa dell'acqua alta. Morì annegato a bordo della vettura. La procura di Ivrea aveva chiesto per tutti gli imputati una condanna a 14 mesi di reclusione.