Sarà denunciato dalla polizia locale di Rivarolo per omicidio stradale l'autista del camion cisterna che questa mattina ha travolto e ucciso una ciclista di 26 anni a due passi dal centro storico della città. La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per fare piena luce sulla dinamica del sinistro che è costato la vita ad una ragazza di Rivarolo, Elisa Bonavita (link sotto).

L'autista del camion cisterna indagato è un italiano di 43 anni residente a Torino. Aveva appena rifornito di benzina una stazione di servizio tra Rivarolo e Favria quando, nello svoltare a destra in via della Lumaca, ha travolto la ragazza in bicicletta. In quell'incrocio il mezzo pesante poteva solo procedere in via della Lumaca per via del divieto di accesso a via San Francesco. Quando ha iniziato la manovra, però, l'uomo alla guida non deve essersi accorto della bicicletta sul lato destro della carreggiata.

Una telecamera di videosorveglianza del Comune, installata proprio sull'incrocio dove si è verificato l'incidente, avrebbe ripreso la manovra del mezzo pesante. I filmati sono stati acquisiti dalla procura eporediese e saranno fondamentali per chiarire la dinamica dello schianto.

Galleria fotografica

Articoli correlati