RIVAROLO CANAVESE - Questa mattina, venerdì 11 novembre 2022, il tribunale di Ivrea ha condannato il sindaco di Rivarolo Canavese, Alberto Rostagno, gli assessori Francesco Diemoz e Lara Schialvino, il capo della polizia locale Cavallo e l'ex capo ufficio tecnico Colombo per omicidio colposo. E' stata inflitta loro una pena di 12 mesi. Sono stati giudicati colpevoli, in concorso, della morte di Guido Zabena, l'operaio 51enne di Favria annegato nel sottopasso tra Rivarolo Canavese e Feletto la sera del 2 luglio 2018. 

«Nel doveroso rispetto della decisione assunta in data odierna dal Tribunale di Ivrea, ribadendo la più sentita vicinanza alla famiglia del Signor Zabena, esprimo profonda amarezza per l’esito del processo penale che ha riguardato la tragedia del sottopasso – ha commentato il primo cittadino rivarolese, Alberto Rostagno - Prima di ogni eventuale ulteriore valutazione mi riservo di leggere ed esaminare con attenzione il contenuto delle motivazioni della sentenza che saranno depositate entro 90 giorni». 

Nel frattempo, il sindaco, «consapevole di aver sempre agito nel rigoroso rispetto di quanto previsto e disposto dalla legge e di aver fatto tutto il possibile per impedire l’accaduto, si augura che le competenti Autorità Giudiziarie, nei successivi gradi di giudizio, possano riconoscere la correttezza e la liceità del proprio operato».