Si moltiplicano le segnalazioni di furti e tentati furti in diversi Comuni del Canavese. Ultimamente i ladri sembra si siano concentrati particolarmente sulla zona di Favria, Feletto e Rivarolo. Ma non mancano tentativi di furto anche in altri paesi della zona, da Bairo a Valperga. Dopo i raid ad Argentera e Bosconero, lo scorso fine settimana i malviventi sono tornati in azione nei paesi limitrofi. Assaltando abitazioni anche in pieno giorno.

In frazione Pasquaro (quattro alloggi svaligiati in una notte), a Feletto (domenica in pieno giorno in via San Francesco d'Assisi) e a Favria, dove però i balordi, due persone col volto coperto, sono dovuti scappare a mani vuote: l'altra mattina i malviventi sono entrati in un alloggio della borgata Chiarabaglia ma sono stati disturbati dalle urla dei vicini e costretti a dileguarsi un attimo prima dell'arrivo dei carabinieri.

E' un problema, quello dei furti, che si ripercuote anche sul tribunale di Ivrea. Secondo i dati, i numeri dei fascicoli che, a breve, approderanno nelle aule sono quintuplicati in un anno. I processi, infatti, sono passati dai 20 del 2017 ai 99 del 2018, mentre sono 257 quelli già finiti davanti al Gip. E questo per i furti scoperti e attribuiti a persone note. Ci sono poi tutte le denunce presentate alle forze dell'ordine.

Intanto i carabinieri della compagnia di Ivrea, in questi giorni, hanno intensificato i pattugliamenti e i posti di controllo nei Comuni più «visitati» dai ladri. La sola presenza delle gazzelle dell'Arma, in molti casi, è un ottimo deterrente. Il consiglio, come sempre, è quello di prestare molta attenzione ad eventuali movimenti sospetti nelle vicinanze di casa e di chiamare il 112 per fornire agli investigatori tutti gli elementi utili per arrivare all'identificazione dei balordi di turno.

Galleria fotografica

Articoli correlati