A quasi dieci anni dalla Legge Gelmini che ha riformato i Conservatori equiparando gli studi musicali a quelli Accademici e istituendo i percorsi di laurea triennali con l’estensione al biennio di specializzazione, l’Associazione Liceo Musicale di Rivarolo può incominciare a stilare un bilancio che non può che essere estremamente positivo. In effetti sono stati 10 anni di sperimentazione dei nuovi programmi preaccademici sempre supervisionati periodicamente dal Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria attraverso momenti di verifica interni piuttosto che di esami di certificazione e di concerti all’interno dello stesso Conservatorio. Nel frattempo alcuni ragazzi sono entrati a frequentare i trienni Accademici per diverse discipline ed ora si stanno laureando con successo.
 
Solo per l’anno Accademico 2018/2019 sono già 5 gli ex allievi che hanno conseguito la laurea triennale: a Gennaio aveva iniziato Iris Piovano con la Laurea in canto popular jazz presso il Conservatorio A. Vivaldi” di Alessandria e poi a giugno presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino quella in clarinetto di Andrea Migliorini e a ottobre sempre a Torino in pianoforte principale di Giorgia Marletta. Ma i fiori all’occhiello degli sforzi iniziati presso l’Associazione Liceo Musicale sono state le due lauree conseguite presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria con 110 e menzione di Lode: la prima ad aprile per la pianista Federica Bertot e l’ultima solo il 23 ottobre in didattica della musica di Beatrice Pascale. 
 
La tesi analitica presentata da quest’ultima è stata una ricerca storica sullo sviluppo della didattica del canto e dello strumento attraverso i secoli partendo dalla concezione filosofica delle scuole di Pitagora, Platone e Aristotele secondo i quali “lo sviluppo etico e morale di un individuo passa necessariamente dallo studio della musica e della pratica del canto che deve essere insegnato a partire dall’infanzia fino all’età di 30 anni in modo da creare un’esperienza consapevole nell’età adulta”. Una tesi presentata con sicurezza e precisione approfondita attraverso i secoli fino proprio alla odierna riforma dei Conservatori e a come viene oggi considerato l’insegnamento musicale nelle scuole di ogni ordine e grado con spunti di riflessione per la pratica della didattica infantile. 
 
Grande soddisfazione da parte della direttrice dell’associazione Liceo Musicale di Rivarolo Sonia Magliano presente alla discussione e che è anche stata la sua insegnante di pianoforte per la preparazione preaccademica: in un momento difficile e di svolta proprio per la realtà rivarolese si scorge in questi prestigiosi risultati la forza per proseguire la missione dell’associazione sul territorio. Federica Bertot e Beatrice Pascale sono state da poco insignite del ruolo di vice direttori artistici dell’Istituzione Rivarolese a seguito dei loro meriti e presentate proprio in questi giorni al Direttore del Conservatorio di Alessandria M° Gianni Gioanola come referenti per la Convenzione. Beatrice Pascale è anche la responsabile del corso di propedeutica musicale attivato il 19 ottobre tutti i sabati presso i locali sede dei corsi dalle ore 10 alle 12.

Galleria fotografica

Articoli correlati