Significativa e sentita cerimonia, questa mattina, ad Argentera di Rivarolo Canavese dove il sindaco Alberto Rostagno ha scoperto la targa che intitola una via della frazione a Maria Baudino. Figura storica di Argentera, nata il 19 aprile 1900 a Canton Baudini, era conosciuta e ben voluta da tutti. Dopo la guerra si attivò in politica nella Democrazia Cristiana e nella Coldiretti, fino a fondare, nel 1957, il gruppo “Donne Rurali” di Argentera.
 
Assunta alle Poste, svolge servizio amministrativo per molti anni presso l’ufficio di Argentera situato davanti alla Chiesa Parrocchiale; contemporaneamente collabora con la sorella Ida nella gestione di un negozio di merceria. Il 2 giugno 1968 ottiene il riconoscimento di “Cavaliere del Lavoro” che gli viene consegnato dall’Onorevole Emanuela Savio. Fino al 1975 “Mariet” ricopre un prezioso e insostituibile ruolo quale punto di riferimento e di sostegno per tutta la comunità della frazione, comprese le vicine borgate e le cascine sparse.
 
Grazie alle sue competenze offriva, gratuitamente e a tutte le ore, la sua disponibilità verso chiunque chieda aiuto e collaborazione nell’espletamento di pratiche amministrative e pensionistiche o nella compilazione di moduli e bollettini. Garantisce anche un supporto infermieristico per le famiglie e si prodiga anche nella raccolta fondi per iniziative benefiche di ogni genere (emblematico quella per sostenere i terremotati del Friuli nel 1976).

Galleria fotografica

Articoli correlati